ALCOTRA festeggia la Repubblica italiana

pubblicato 03.06.2022

Il 2 giugno 1946, il 54,3 % degli italiani votarono per la Repubblica

 

In questa giornatà del Giovedì 2 giugno 2022, il Servizio ALCOTRA ha avuto l'onore di essere ospitato all'Hôtel de Région, a Lione, per celebrare la “Festa della Repubblica Italiana”. Il 2 giugno 1946, a seguito di un referendum sulla forma di governo dello Stato, è nata Repubblica Italiana che oggi conosciamo.

Questa ricorrenza è fondamentale per la storia italiana: attraverso la scelta di una forma di governo repubblicana, il paese sancì la volontà di operare una cesura con il ventennio fascista e le distruzioni della Seconda guerra mondiale. Inoltre, il referendum del 1946 è simbolo del suffragio universale in Italia, poiché per la prima volta le donne italiane furono chiamate al voto.

Una delegazione del Servizio ALCOTRA, accompagnata dalla sua rappresentante Véronique Veyrat, ha preso parte all’evento organizzato dal Consolato Generale d’Italia a Lione insieme all’ Istituto italiano di cultura di Lione.

La serata è stata introdotta dall'intervento del Vicepresidente delegato alle Relazioni internazionali della Regione Auvergne-Rhône-Alpes, Philippe Meunier, e dall'intervento del Console Generale d'Italia, Pierangelo Cammarota, che si è soffermato sulle relazioni tra Francia e Italia citando il lavoro di cooperazione transfrontaliera del Programma ALCOTRA. In seguito, la direttrice dell’Istituto italiano di cultura di Lione, Anna Pastore, ha presentato il concerto del fisarmonicista Pietro Roffi, che è riuscito a trasportare la sala dell'Assemblea Plenaria in Italia. Infine, gli ospiti hanno potuto partecipare ad un apericena che ha permesso di riscoprire un'altra grande caratteristica della penisola, la sua gastronomia.