Nuove soglie europee per gli appalti pubblici

pubblicato 14.01.2022

 Importi aggiornati dal 1°gennaio 2022

La Commissione europea procede ogni due anni alla revisione delle soglie al di sopra delle quali si applica la legislazione europea in materia di contratti pubblici.

Come previsto dai regolamenti pubblicati l’11 novembre 2021 (reg. delegati (UE) 2021/1950, 2021/1951, 2021/1952 e 2021/1953 della Commissione europea), le soglie sono state pertanto aggiornate per gli anni 2022 e 2023 e gli importi leggermente alzati.

A decorrere dal 1° gennaio 2022, le soglie per i contratti di rilevanza europea sono le seguenti:

  • Servizi e forniture autorità governative centrali: 140 000 € (in luogo di 139 000 €);
  • Servizi e forniture amministrazioni aggiudicatrici sub-centrali: 215 000 € (in luogo di 214 000 €); settori speciali: 431 000 € (in luogo di 428 000 €);
  • Lavori e concessioni: 5 382 000 € (in luogo di 5 350 000 €).

Conseguenza sulle procedure di controllo in materia di contratti pubblici:

La modifica delle soglie si applica unicamente alle consultazioni avviate a partire dal 1° gennaio 2022.

Promemoria:

Si ricorda che sul sito ALCOTRA sono inoltre a disposizione: