I giovani sempre più coinvolti nella vita del Programma

pubblicato 31.03.2022

Il benvenuto ai nostri tre nuovi stagisti

Il 2022 è l'anno europeo della gioventù. Quest'anno accoglieremo come mai prima d'ora tre tirocinanti e un giovane volontario europeo.

Siamo abituati ad accogliere giovani. È una vera scelta guidata dalla profonda convinzione di permettere ai giovani di aprire una porta sul mondo del lavoro della cooperazione. Il passaggio dalla vita studentesca alla vita professionale è sempre una sfida per i giovani. La mia volontà è di permettere a coloro che passano nel mio staff di approfondire i concetti teorici nel concreto professionale, di essere al centro della cooperazione europea transfrontaliera, di individuare i responsabili delle decisioni, di sentirsi attori della costruzione europea, di fidarsi di se stessi. È una vera fortuna avere nel mio staff dei giovani. La loro motivazione, conoscenza, competenza su diversi temi e strumenti, volontà di far avanzare la cooperazione europea transfrontaliera, la loro rete e visione innovativa e creativa, il loro buon spirito di squadra, apportano un reale contributo al mio staff.

Véronique VEYRAT, Responsabile del servizio ALCOTRA

Mi chiamo Veronica, ho 24 anni e sono nata a Roma. Fin da bambina mi sono sempre sentita cittadina del mondo, una motivazione che mi ha portato a studiare tre lingue e culture straniere nel periodo della mia istruzione secondaria, tra cui il francese.

Sono stata immediatamente catturata dalla cultura francese e, anche se la mia laurea si è svolta presso la Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali dell'Università di Roma La Sapienza, ho sempre cercato di integrare le mie conoscenze linguistiche in questo nuovo percorso. Per questo motivo ho deciso di trascorrere un semestre dei miei studi all'Università di Bordeaux, beneficiando della borsa di studio Erasmus.

Dopo la laurea, ho iniziato un Master in European Governance all'Università di Padova (a 20 minuti da Venezia!). Durante il primo anno, ho ottenuto una borsa di studio per un doppio diploma con l'Institut d'Etudes Politiques de Grenoble, dove ho superato tutti gli esami per il secondo anno.

Questo periodo mi ha permesso di specializzarmi nel funzionamento dell'Unione Europea e nella gestione dei progetti, un'attività che trovo estremamente appassionante. A tal fine, ho fatto domanda per una posizione di tirocinante presso ALCOTRA, dove lavorerò per i prossimi sei mesi. Nel quadro dell'Anno europeo della gioventù, preparerò un dossier tematico su questo tema nel territorio di ALCOTRA e fornirò supporto alla dimensione progettuale del programma 14-20 e 21-27, includendo un lavoro di benchmarking. 

Sono molto felice di partecipare ai lavori di ALCOTRA sia per l'importanza che le relazioni tra Italia e Francia hanno per me, sia per l'impegno di questo programma nelle priorità dell'Anno Europeo della Gioventù promosso dalla Commissione Europea.

Veronica CAPENTI, Tirocinante presso il Programma ALCOTRA

Mi chiamo Alfhild, ho 23 anni e sone francese. Sono nata a Mâcon in Borgogna. Provenendo da una famiglia multiculturale, sono sempre stata sensibile all'identità europea. Ho scoperto la cultura italiana durante i viaggi nelle principali città italiane (Roma, Venezia, Firenze...) e ho scelto di imparare la lingua al liceo. In seguito, ho deciso di entrare in una classe preparatoria letteraria al Liceo Carnot di Dijon. Questi tre anni mi hanno permesso di ampliare la mia cultura generale e di approfondire la mia conoscenza della civiltà europea. Ho avuto soprattutto l'opportunità di studiare e tradurre i testi fondamentali della letteratura italiana.

Il mio interesse per gli scambi culturali e la costruzione europea mi ha portato ad iscrivermi al Master in Relazioni Internazionali e Studi Globali a Sciences Po Strasbourg, dove mi sono specializzata in Cooperazioni e Conflitti alle Frontiere. Questi due anni sono stati un'opportunità per vivere nel cuore di una capitale europea e di un territorio transfrontaliero. Ho potuto così sperimentare quotidianamente i benefici dei programmi Interreg.

Appassionata da sempre delle relazioni franco-italiane, ho la fortuna di essere ospitata dall'Autorità di Gestione ALCOTRA e sarò basata a Torino negli uffici del Segretariato Congiunto per il mio tirocinio finale. In questo anno europeo della gioventù, avrò l'opportunità di sperimentare la cooperazione transfrontaliera dall'interno e di contribuire, a modo mio, all'approfondimento e al futuro del progetto europeo.

Alfhild GAY-AUDRY, Tirocinante presso il Programma ALCOTRA

Sono Valentin Gammella, ho 25 anni e sono nato a Forbach, una piccola città del nord-est della Francia, che ospita da generazioni una comunità italiana il cui obbiettivo principale era trovare un lavoro nel settore delle miniere principalmente, cosi come è stato il caso della mia famiglia. Quindi, sono stato cresciuto da una famiglia italiana in Francia e cio ha avuto un impatto forte sulle decisioni prese nella mia vita.

La cultura italiana mi è stata trasmessa da subito, ho desiderato pero migliorare la conoscenza della lingua grazie ad una Laurea Triennale nel settore delle Lingue Straniere applicate al Commercio presso l’Università della Lorena che offre la possibilità di studiare le lingue in un ambito economico e giuridico, poiché volevo impegnarmi nel futuro in un lavoro caratterizzato dall’economia cosi come la cultura italiana. Dopo avere finito la triennale, ho deciso di studiare Diritto Europeo durante il primo anno della Laurea Magistrale presso il Centro Universitario Europeo di Nancy, per poi integrare il secondo anno della Magistrale sui Fondi Europei. I miei studi mi hanno dato l’opportunità di raggiungere lo staff del Programma ALCOTRA per sei mesi, nell'ambito di un tirocinio da effettuare per concludere gli studi.

Mi sono state affidate diverse missioni per questo periodo:

  • Partecipare alle azioni del programma previste per la prima metà del 2022
  • Ricercare e redarre delle note sui vari temi trattati nel quadro del futuro programma 21-27.
  • Fare del benchmarking sugli altri programmi di cooperazione europea.
  • Definire delle azioni per i giovani nel quadro dell'Anno Europeo della Gioventù.

Di conseguenza, in quanto tirocinante, avrò l'opportunità di collegare il lavoro con la mia passione per l'Italia attraverso il programma Interreg ALCOTRA, ma anche di mettere in pratica l'uso della lingua e della cultura italiana.

Lione è diventata quindi la città in cui concludero i miei studi, è soprattutto il posto dovè inizia una nuova esperienza professionnale.

Valentin GAMMELLA, Tirocinante presso il Programma ALCOTRA