Chiara, Interreg Reporter a Lione per i prossimi sei mesi

pubblicato 12.10.2021

La nuova volontaria si presenta

Mi chiamo Chiara, ho 24 anni e sono italiana, di Cesena, in Emilia-Romagna. I primi contatti con la lingua e la cultura francese li ho avuti al liceo, dopo il quale ho deciso di continuare gli studi nel corso di Lingue e Culture Europee all’Università di Modena e Reggio Emilia. Il mio desiderio di mettermi alla prova e di conoscere la cultura francese più da vicino mi ha portato all’Università di Lille per un semestre nel 2018. Dal Nord-Pas-de-Calais, ne ho approfittato per visitare non soltanto la Francia ma anche diverse città del Belgio, tra cui Bruxelles con il suo Parlamento Europeo, che ho visto più volte.

Dopo la laurea triennale, ho iniziato la magistrale in Language, Society and Communication dell’Università di Bologna. Qui ho seguito principalmente corsi di traduzione e sul linguaggio dei media in vari contesti. Nel frattempo, nel 2020 ho iniziato a collaborare come redattrice per un magazine italiano online. Questa esperienza di un anno mi ha permesso di acquisire una profonda conoscenza dei media italiani e del linguaggio della stampa online.

Interessata a ogni forma di scambio culturale da sempre, il mio Erasmus in Francia mi aveva già permesso di rendermi conto dell’influenza positiva dell’Unione Europea nella vita dei cittadini, e di conseguenza della responsabilità dei cittadini rispetto all’UE. Come Interreg Reporter ad ALCOTRA, potrò essere testimone del funzionamento di un programma europeo e contribuire con le mie competenze alla promozione dei progetti di cooperazione transfrontaliera.

Inserita nella squadra ALCOTRA per i prossimi sei mesi, avrò l’opportunità di lavorare sulle operazioni di comunicazione esterna ed interna, oltre che all’organizzazione degli eventi di promozione del programma. Primo appuntamento, Annecy, dove, in occasione del Comitato di Sorveglianza, avrà luogo anche l’evento di chiusura del concorso di storytelling per i giovani del territorio ALCOTRA lanciato nel 2020.