UNA RIUNIONE ESSENZIALE PER LA PREPARAZIONE DEL PROSSIMO COMITATO DI SORVEGLIANZA

pubblicato 11.09.2020

Sébastien PERNAUDET, Direttore Generale Aggiunto, Aurélie BOUGEL, Direttrice dei Fondi Europei e Véronique VEYRAT, Responsabile del servizio ALCOTRA, in riunione con la società T33 e le amministrazioni partner

Inizialmente prevista in presenza a Lione alla sede della Regione Auvergne-Rhône-Alpes, Autorità di Gestione del Programma Interreg V-A Italia-Francia ALCOTRA, le modalità di questa riunione di rientro dalla pausa estiva hanno dovuto essere riaggiustate per adattarsi alle esigenze sanitarie attuali.

Penultima riunione della Task Force prima del Comitato di Sorveglianza del 4 novembre 2020

Il 1° e 2 settembre 2020 ha avuto luogo la nona riunione della Task Force. In questa occasione, una quarantina di rappresentanti delle amministrazioni italiane e francesi partner del Programma Interreg V-A Italia-Francia ALCOTRA così come i membri della società T33 e del servizio ALCOTRA della Regione Auvergne-Rhône-Alpes, si sono riuniti in visioconferenza per due giorni di lavoro sulla preparazione della futura programmazione 2021-2027 del Programma ALCOTRA.

Questa seduta di lavoro è stata essenziale per preparare e discutere le proposte che saranno sottoposte al Comitato di Sorveglianza, il prossimo 4 novembre, in particolare per quanto riguarda le modalità di implementazione del Programma. Lo scopo era di giungere a delle proposte concrete e tecniche condivise da tutti da sottoporre al Comitato di Sorveglianza che dovrebbe tenersi in presenza ad Annecy.

Questa riunione si inscrive in un ciclo di preparazione della programmazione 2021-2027 che è cominciato all’inizio dell’anno 2020. Sébastien PERNAUDET, Direttore Generale Aggiunto (DGA) della Regione Auvergne-Rhône-Alpes, è intervenuto alla fine di queste due giornate per ringraziare le persone presenti e congratularsi con loro per il lavoro compiuto sull’anno trascorso che ha permesso di capitalizzare il funzionamento del Programma e di prevedere gli orientamenti strategici del prossimo. La continuità di servizio è stata assicurata in modo efficace malgrado le condizioni di lavoro particolari e il DGA ha sottolineato il fatto che la cooperazione transfrontaliera ha continuato in questo contesto eccezionale tendente verso la chiusura delle frontiere.

Oltre alle conclusioni sui dibatti della Task Force, la squadra si appogierà sui risultati della consultazione pubblica avviata quest’estate al fine di definire gli orientamenti da presentare al Comitato di Sorveglianza alla fine dell’anno a nome della redazione del nuovo Programma Operativo (PO). Vi invitiamo a darci la vostra opinione nell’ambito di questa consultazione al fine di poter fare proposte il più possibile vicine alle aspettative dei cittadini!