Turismo del Gusto: il viaggio gastronomico comincia!

pubblicato 20.04.2018

Martedì 17 aprile si è tenuto il lancio del progetto Tourisme du Gout, che mette insieme la Savoia e il Piemonte attorno alla valorizzazione dei prodotti gastronomici delle due regioni

La sala è colma per il lancio di Turismo del Gusto (TdG): i tre partner francesi sono arrivati numerosi da Chambéry per incontrarsi con i loro 5 partner italiani.

Questo progetto ALCOTRA ha come particolarità di mettere insieme degli attori unicamente privati del mondo del turismo, che hanno deciso di creare un partenariato per potenziare il patrimonio culinario del Piemonte e della Savoia. Non si tratta di alimentare il turismo di massa ma piuttosto di valorizzare la qualità dei prodotti, riconoscere e migliorare le competenze dei professionisti del turismo e della ristorazione.

Questa necessità parte innanzitutto dalla constatazione di un aumento continuo dell’interesse per il turismo gastronomico in Italia e Francia, ma anche all’estero. La cucina, valore fondamentale della cultura locale, è diventata a pieno titolo “patrimonio” e i partner del progetto TdG l’hanno ben capito: valorizzare una cucina di qualità, i prodotti locali e il savoir-faire è un modo per promuovere il territorio transfrontaliero alpino, al livello nazionale e internazionale.

Più lingue, un solo palato

In presenza di un interprete, gli interventi dei partner dei due lati delle Alpi si sono confrontati sulla gastronomia alpina. Due lingue diverse ma ognuno condivide la stessa passione per prodotti di qualità e per le ricette alpine, che la storia comune delle due regioni Piemonte e Savoia ha permesso di far crescere sull’insieme del territorio transfrontaliero. Dopo la teoria, viene la pratica, con un buffet di specialità di vini, salumi, formaggi e altre prelibatezze, preparati da chef italiani e francesi, Christian Milone e Julien Ruffier Monet, accompagnati dagli allievi dei centri di formazione italiani e francesi che hanno cucinato e servito le specialità locali.

 

Turismo del Gusto, finanziato nell’ambito del secondo bando del programma europeo di cooperazione transfrontaliera Interreg V-A Francia Italia (ALCOTRA), si inserisce nell’obiettivo specifico 3.1 Patrimonio naturale e culturale : incrementare il turismo sostenibile nellarea ALCOTRA con capofila la Chambre Syndicale de l'Industrie Hôtelière de Savoie e partner: Atl turismo Torino e Provincia, FAGIHT Formation, Consorzio per la Formazione, l'Innovazione e la Qualità, Réservation en Direct (Fairbooking), Turismo Piemonte srl, ASCOM Confcommercio imprese per l’Italia Torino e provincia, GAL Escartons e Valli Valdesi s.r.l.