Nel 2020 la Francia assume la presidenza della strategia dell'Unione europea per la regione alpina

pubblicato 29.01.2020

Evento di lancio il 4 e 5 febbraio 2020 a Lione, Hôtel de la Région

Per tutto il 2020, la Francia animerà e guiderà i lavori della strategia dell'Unione europea per la regione alpina (EUSALP), la cui ambizione è ridurre insieme gli ostacoli per uno sviluppo equilibrato e sostenibile delle Alpi. Lo stato e le regioni Auvergne-Rhône-Alpes, Bourgogne-Franche-Comté e Provence-Alpes-Côte d'Azur collaborano insieme per un anno per una presidenza francese efficace.


Il lancio della presidenza è previsto per il 4 febbraio 2020 a Lione e sarà l'occasione per valorizzare diversi progetti ALCOTRA e per permettere a diversi membri del programma per partecipare alle tavole rotonde.


Nell'ambito di questo evento politico di alto livello, il progetto "Biodiv Connect" ha organizzato il proprio evento di lancio. Tra i numerosi stand, saranno presenti il ​​PITEM (Piano tematico integrato) Biodivalp, il PITER (Piano territoriale integrato) Parcours e il progetto singolo Vi.A., Strada dei vigneti alpini.


Questi sono progetti in linea con la strategia focalizzata su:

  • la preservazione della biodiversità e la prevenzione dei rischi naturali
  • la transizione energetica
  • la mobilità ed il trasporto sostenibile
  • il turismo sostenibile e destagionalizzato
  • la promozione dei prodotti locali e a km 0

Le ambizioni della Francia per questa presidenza sono decisamente rivolte alla protezione del patrimonio naturale delle Alpi ed ai giovani.


La strategia dell'Unione europea per la macroregione alpina è un'ambizione condivisa tra 7 stati (Francia, Italia, Germania, Austria, Slovenia, Svizzera, Liechtenstein) di lavorare insieme per affrontare problematiche comuni.