L’evento annuale ALCOTRA 2019

pubblicato 05.09.2019

Da un'idea alla realizzazione di un evento eccezionale!

Ogni anno, il programma ALCOTRA organizza un grande evento annuale. Un obbligo contrattuale nei confronti della Commissione europea ma soprattutto un'opportunità unica per far conoscere a vari tipi di pubblico i risultati concreti sul territorio di questo programma europeo di cooperazione tra Francia e Italia e i principi stessi che regolano questa cooperazione transfrontaliera.

Per il 2019, l'idea iniziale era quella di organizzare un'escursione sul colle del Piccolo San Bernardo, un confine naturale e altamente simbolico tra la Savoia e la Valle d'Aosta. Come dimostra il programma dell'evento estremamente ricco, quella che inizialmente doveva essere solo una passeggiata sul confine tra Francia e Italia, si è trasformata in due giornate eccezionali. Questo evento unico nel suo genere ha promosso lo sviluppo sostenibile, la conservazione e la valorizzazione del massiccio del Monte Bianco, il teatro, i giovani, la celebrazione dello sport attraverso la collaborazione con l’Ultra Trail del Monte Bianco (UTMB).

L'UTMB è un evento sportivo internazionale composto da sette percorsi (corse) di cui quattro in resistenza nella natura e di lunga percorrenza, che attraversa tre paesi (Francia / Italia / Svizzera), tre principali regioni alpine (Alvernia-Rodano-Alpi, Valle d'Aosta, Vallese) e diciotto comuni francesi, italiani e svizzeri della regione del Monte Bianco. Utilizza principalmente il sentiero escursionistico intorno al Monte Bianco.

ALCOTRA si è quindi associato alla preparazione e realizzazione di questa 17^ edizione dell’Ultra Trail del Monte Bianco (UTMB) che si è svolta quest'anno dal 26 agosto al 1° settembre con una partenza prevista da Courmayeur ed un arrivo a Chamonix.

L'autorità di gestione e la Regione autonoma della Valle d'Aosta hanno quindi avuto l'idea di organizzare per questo 2019 un evento annuale originale valorizzando ALCOTRA nell'ambito di un evento internazionale: quasi 10.000 partecipanti provenienti da 100 paesi diversi partecipano a questa gara.

Questo Summit mondiale del Trail è anche un'opportunità per i corridori di tutto il mondo ed i loro sostenitori di scoprire i territori di confine tra Francia e Italia, gli abitanti della valle, il loro know-how, i loro sentieri, ma anche il loro patrimonio naturale e gastronomico.

Quale migliore opportunità per incrementare la visibilità del programma nei confronti di un nuovo pubblico? Il pubblico europeo ovviamente: italiani, francesi, spagnoli ecc. ma anche internazionale, israeliani, brasiliani, americani e neozelandesi hanno potuto scoprire per la prima volta la parola ALCOTRA (Alpi Latine Cooperazione TRAnsfrontaliera) che fluttuava nel cielo sugli striscioni installati dal programma lungo il percorso del TDS (sulle Tracce dei Duchi di Savoia), il percorso scelto per questo evento nell'evento tra le cinque gare individuali proposte dall'UTMB.

L'autorità di gestione, la Regione Valle d'Aosta, i responsabili dell'UTMB, le autorità locali interessate, i beneficiari dei progetti hanno fatto tutti parte di questa dinamica collettiva. Hanno contribuito attivamente al successo di questo evento:

  • Condividere dei valori essenziali come la solidarietà e l’uguaglianza, l’eccellenza e il superamento dei propri limiti, il rispetto dell’ambiente, delle persone e di sé stessi
  • Raccontare la storia di un territorio che si incontra sulla frontiera
  • Sfruttare lo stato di benessere degli sportivi sul territorio ALCOTRA per permettere a quest’ultimo di prendere le distanze dalle proprie preoccupazioni economiche e sociali attuali dimostrando flessibilità
  • Vivere un momento di intensa emozione condividendo un’esperienza eccezionale
  • Comunicare sull’azione e lo scambio dei territori francese e italiano coinvolgendo attivamente la comunità.

Il raggiungimento di questi obiettivi è stato reso possibile solo attraverso il partenariato con l'UTMB, rinomato evento internazionale, e il lavoro quotidiano dell'autorità di gestione e della Regione autonoma della Valle d’Aosta.

Quindi, non smettiamo mai di pensare in grande.

Ecco come una passeggiata si è trasformata in un evento eccezionale!

Leggi anche: