EUSALP e ALCOTRA: una strategia rinforzata dalle presidenze italiana e francese

pubblicato 10.04.2019

A Milano lo scorso febbraio, incontro dei sette Paesi, passaggio di consegne alla presidenza italiana per 2019 e impegno francese per il 2020

La Macroregione alpina, ufficialmente EUSALP (European Union Strategy for the Alpine region), è un accordo siglato nel 2013 dagli Stati membri dell'Unione Europea che si trovano attorno alla catena alpina: Italia, Francia, Germania, Austria, Slovenia e dalla  Svizzera e Liechtenstein; ne fanno parte le 48 Regioni e Province autonome. Le regioni italiane coinvolte sono la Lombardia, la Liguria, il Piemonte, la Valle d'Aosta, il Veneto, Il Friuli-Venezia Giulia e le province autonome di Trento e Bolzano. Le regioni francesi sono Sud Provence-Alpes-Côte d’Azur, Auvergne-Rhône-Alpes e Bourgogne Franche-Comté.

EUSALP mira a promuovere lo sviluppo economico innovativo, competitivo e sostenibile delle Alpi, in particolare nei seguenti settori:

  1. un accesso equo alle opportunità di occupazione, grazie ad una Regione alpina competitiva e innovativa
  2. un'accessibilità sostenibile tanto interna quanto esterna;
  3. un contesto ambientale caratterizzato da maggiore inclusione e da soluzioni energetiche rinnovabili ed affidabili per il futuro.

L'obiettivo generale del programma ALCOTRA è coerente con questa strategia: migliorare la qualità di vita delle popolazioni e lo sviluppo sostenibile dei territori e dei sistemi economici e sociali transfrontalieri attraverso una cooperazione che coinvolge economia, ambiente e servizi ai cittadini.

Inoltre, gli assi del programma ALCOTRA, innovazione applicata e ambiente, sono al centro della strategia macroregionale.

Pertanto gli indicatori specifici rientranti nelle strategie macroregionali fanno parte della lista di indicatori di risultato previsti dal Programma di cooperazione ALCOTRA. Per di più, la complementarietà e la sinergia con la strategia sono prese notevolmente in considerazione tra i criteri di selezione dei progetti.

Inoltre, EUSALP è stata menzionata durante i due ultimi Comitati di sorveglianza del programma ALCOTRA a luglio e novembre 2018, al fine di informare il partenariato delle prossime presidenze italiane e francese e per riflettere sulle azioni da intraprendere a titolo del Programma.

Dopo le presidenze della Slovenia, della Baviera per la Germania e del Tirolo per l'Austria, nel 2019 la presidenza della Strategia macroregionale europea tocca all'Italia con la Regione Lombardia come coordinatrice. L'Italia intende connotare quest’anno di presidenza su temi concreti di livello macroregionale quali lo sviluppo della competitività della macroregione nel suo insieme, in primo luogo attraverso la promozione della creazione di nuove opportunità di lavoro nei settori della "GreenEconomy" e delle tecnologie innovative, con una particolare attenzione all'imprenditoria giovanile.

In occasione della conferenza di lancio della presidenza annuale dell’Italia, gli Stati e le Regioni aderenti alla Strategia dell’Unione Europea per la regione alpina si sono riuniti il 28 febbraio scorso a Milano.

Tra i membri della delegazione francese a Milano, era presente Étienne Blanc, Vicepresidente della regione Auvergne-Rhône-Alpes, Autorità di gestione del programma ALCOTRA.

Lo Stato francese, i Consigli regionali di Auvergne-Rhône-Alpes, Provence-Alpes-Côte d’Azure Bourgogne Franche-Comté, nonché le istituzioni specifiche della montagna (Consiglio Nazionale della Montagna e Comitato del Massiccio Alpino) hanno ribadito durante questo evento l’impegno francese per la strategia alpina. Una mobilitazione simbolica in un contesto in cui la Francia assumerà, in modo collegiale, la Presidenza di EUSALP nel 2020 contemporaneamente alla Presidenza francese della Convenzione delle Alpi 2019-2020.

Per maggiori informazioni sulla strategia macroregionale alpina